Journal

Liebster Award

Non pensavo potesse succedere eppure eccolo qui! Ringrazio Cristina, autrice del blog Il Gufo libraio, un blog delizioso che parla di libri e letteratura, colei che mi ha taggato per questo premio. Dunque, le regole sono:

  • . Ringraziare il blog che ti ha nominato
  • . Rispondere alle 10 domande
  • . Nominare altri 10 blog con meno di 200 followers
  • . Comunicare la nomina ai 10 blog candidati

Ancora GRAZIE GRAZIE GRAZIE!

af1a3-liebster_award


 

Perché hai aperto un blog?

Perché mi piace scrivere, mi piace raccontare. Perché quando le cose finiscono nero su bianco prendono una piega diversa, spesso sono meno amare o ancora più spesso sono l’immagine della nostra realtà, di come la vediamo e la percepiamo. Ho aperto un blog per comunicare con il modo cose che non son capace di comunicare con la parola.

Ci parli un po’ delle tue passioni?

Ne ho tante, tantissime. La prima è senza ombra di dubbio la letteratura, amo tutto della letteratura e dei libri. Leggere è la mia attività principale. Mi piace scrivere storie brevi, ispirate ad eventi o situazioni che in qualche modo mi hanno toccato, o che siano ispirate ad antiche leggende o storie dimenticate. Ed infine direi che la fotografia è una mia passione, è stato il mio lavoro per un breve periodo,  adoro mostrare il mio mondo con le mie fotografie (sono decisamente dipendente da IG).

Quanto pensi che i commenti e le interazioni siano utili per un blogger e in che modo?

Moltissimo, ma io sono una timidona, anche se seguo molti blog raramente lascio commenti, spesso mi ritrovo senza le parole giuste da dire, quindi preferisco non scrivere nulla aspettando l’ispirazione che non arriva mai.

Di che cosa parli nel blog?

Di tutto e niente. Parlo delle mie avventure come espatriata in una terra straniera, di libri e dello studio delle lingue, visto che ho avuto l’opportunità di impararne una come autodidatta e un’altra grazie al mio percorso universitario.

Hai creato un rapporto di amicizia con altri blogger? Vi siete mai conosciuti personalmente?

No, ma mi piacerebbe, seguo molti blog ma non ho mai conosciuto nessun autore.

Come immagini il tuo blog tra due anni? Vorresti vederlo crescere/cambiare e in che modo?

Spero di riuscire a mantenere una costanza nello scrivere, vorrei vederlo crescere ed io insieme a lui. Vorrei che fosse un punto di riferimento per chi vuole imparare a parlare nuove lingue. Vorrei fosse una piattaforma di lancio per le cose che amo di più.

La cosa che sai fare meglio?

Le figure barbine. Non scherzo.

Quanto tempo dedichi al tuo blog?

Meno di quanto vorrei, ma i miei impegni a volte m’impediscono di scrivere sul blog e poi sono troppo pigra per riportare i pensieri scritti sul mio diario.

Come nascono i tuoi post?

Dalle mie letture, dalla mia vita di tutti i giorni e ancora di più dalle mie pippe mentali.

Jumbleskine

Little Tea Room

Il Diario di Black

This entry was posted in: Journal
Tagged with: , ,

da

Romana adottata dalla Francia, leggo troppi libri e scatto troppe foto. Predicatrice folle di #librisultavolo #myinstagramadventure In realtà sono un Hobbit.

1 commento

I commenti sono chiusi.